[Bambini Vivaci] Pediatria: Svizzera, un videogame contro disturbi comportamento bimbi

Riporto la notizia da: http://www.adnkronos.com/IGN/Salute/?id=1.0.2221857017

Zurigo, 3 giu. (Adnkronos Salute/Ats) – Joystick alla mano per battere fobie, depressione e aggressività nei bimbi. La passione per i videogame può trasformarsi in terapia, secondo gli esperti dell’università di Zurigo (Svizzera) che hanno sviluppato un gioco elettronico per trattare i disturbi comportamentali dei bambini. Intitolato ‘Schatzsuche’ (Caccia al tesoro) e disponibile in lingua tedesca, inglese e olandese, lo speciale videogame viene messo a disposizione gratuitamente ai medici specialisti per aiutarli nell’assistenza ai baby-pazienti tra i 9 e i 13 anni d’età . Giocando, i partecipanti si confrontano con quattro sentimenti ‘base’: gioia, paura, rabbia e tristezza.

Emozioni che di per s̬ non sono n̩ buone n̩ cattive Рspiega la psicologa Veronika Brezinska, responsabile del progetto Рma che in determinate situazioni possono essere utili o inutili. Nel videogame, i bambini vengono aiutati dal capitano di un vecchio veliero a decifrare una mappa e a trovare il tesoro. Superando delle prove, ricevono in premio delle stelle di mare che li aiutano a decifrare meglio la mappa. Una volta trovato il tesoro, il terapeuta consegna ai partecipanti uno diploma.

Secondo Brezinska, si tratta del primo gioco elettronico al mondo sviluppato per la terapia del comportamento dei bimbi. Tuttavia esistono già altri videogiochi sviluppati da psicologi. In Israele, ad esempio, è stato elaborato un computer game, disponibile solo in inglese, destinato ai figli di genitori divorziati. In Inghilterra esiste invece un gioco che viene utilizzato per motivare i giovani a seguire una psicoterapia.
Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *