Il web 2.0 e le biblioteche: un incontro possibile?


AIB logoIl 15 gennaio 2009 a Torino, alla Biblioteca Nazionale partecipero’ alla tavola rotonda su Web2.0 e biblioteche promossa dall’AIB-Piemonte.

Si discute molto di web 2.0 (si comincia a parlare già di web 3.0), social network, blog, piattaforme web interattive, di una rete che promuove la partecipazione attiva degli utenti alla costruzione e diffusione delle informazioni. Si tratta davvero di una nuova evoluzione del web? Quali sono le opportunità che la rete offre ai propri utenti e come usarle in biblioteca? Come vedono le biblioteche questi nuovi strumenti? Si tratta di una sfida o di una nuova minaccia per il ruolo del bilbiotecario/mediatore?

partecipano: Bonaria Biancu (Università Milano Bicocca), Andrea Marchitelli (Cilea), Rossana Morriello (Università degli Studi di Udine), Eleonora Pantò (CSP Piemonte), Gino Roncaglia (Università degli Studi della Tuscia).
Modera: Eugenio Pintore (Settore Biblioteche e Archivi Regione Piemonte).

Altre informazioni sulla pagina a cura di AIB-Piemonte.


Integrazione del 18/1/2009:

C’e’ stato un bel dibattito alal fine delle presentazioni, sul tema della proprietà intellettuale, sul fatto che il mestiere del bibliotecario “non e’ un mestiere per vecchi” e infine sulle ricadute organizzative che l’adozione del web2.0 potrebbero implicare.

Per chi fosse interessato le slide delle presentazioni:

1)Rosanna Morriello: Web2.0 un incontro possibile
2) Andrea Marchitell: Web2.0 e biblioteche e gli opac
3)Eleonora Panto: Learning 2.0, un’opportunita’ per la formazione permanente
4) Gino Roncaglia: Il futuro del libro