[BiblioDueZero] LibraryThing su Repubblica di oggi

Luc Sante- Wall Street Journal

Oggi su Repubblica (di carta) on line non sono riuscita a trovarlo, c’e’ una pagina dedicata al futuro di libri e e librerie private (cioe’ quelle che ognuno di noi si costruisce a casa propria). L’articolo cita LibraryThing come esempio di community cresciuta intorno ai libri. L’autore in realta’ fa un riassunto di quest’articolo The Book Collection That Devoured

My Life che onestamente cita. Nell’articolo c’e’ anche un box carino con un po’ di notiziole, tipo “sapevate che…” della Settimana Enigmistica.
L’autore Luc Sante, vive praticamente in mezzo ai libri, e mi e’ simpatico perche’ ammette che compra molti libri, di piu’ di quelli che riesce a leggere, che tiene da parte per usi futuri. Per lui i libri sono un “hard disk esterno” della sua mente.
Dice anche che pur apprezzando il valore dei reader elettronici, e’ molto affezionato ai suoi libri e dice una cosa in cui mi ritrovo moltissimo: ovvero che riesce a ricorda che una certa frase, si trova in una pagina in basso a destra di un certo libro, con la copertina verde, che sta in un determinato punto della sua librera. Ecco per me e’ lo stesso e in effetti con un e-reader, sara’ difficile usare questi metodi mnemonici (gia’ oggi nel casino delle mie cartelle e dei mie files, non mi ci raccapezzo senza uno strumento di ricerca elettronico)…
Go to Source

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *