Browsed by
Tag: educazione

Google e la platform education

Google e la platform education

In questa fine 2020 abbiamo anche scoperto che Google può andare in crash e lasciarci senza posta, senza call, senza lezioni, senza agenda, senza youtube…. dobbiamo credere alla motivazione ufficiale (mancanza di spazio/memoria?) si e’ trattato di un attacco hacker? per noi umili e fedeli consumatori e schiavi del clic, alla base della piramide tecnologica non cambia molto.. L’effetto interessante è che sono cominciate a sorgere spontanee alcune domande (che qualcuno in realtà si fa da tempo) ad esempio sul…

Leggi tutto Leggi tutto

L’estate è il tempo per le STEM

L’estate è il tempo per le STEM

Quest’articolo è stato scritto per Media and Learning Newsletter- July 2017 Minecraft, Robotics, Digital Fabrication, Videogames, Scratch, Digital Storytelling, Graphic and Web Design:  i campi estivi offrono l’opportunità di esprimere la creatività, acquisire competenze e sviluppare una nuova consapevolezza digitale.Scienza, tecnologia, ingegneria, matematica, arte e lettura: STEM o STEAM o STREAM sono sinonimo di innovazione tecnologica. I genitori vogliono per i loro figli un’educazione che  garantisca il futuro migliore e dato che non tutte le scuole sono ben attrezzate per…

Leggi tutto Leggi tutto

L’apprendimento nell’era digitale

L’apprendimento nell’era digitale

[:it]Questa Intervista è stata pubblicata su Open Badge Italia  L’utilizzo delle applicazioni web e-learning, quiz e video hanno mutato il modello di apprendimento in classe. I ragazzi sono spesso impegnati alla ricerca di soluzioni alternative, le risorse sono tante e il loro entusiasmo cresce per poi crollare a picco. È possibile integrare le vecchie tecniche di apprendimento con le nuove tecnologie? Quali sono le “vecchie” tecniche di apprendimento? Tecniche di memorizzazione? In ogni caso le tecnologie da sole non cambiano…

Leggi tutto Leggi tutto

Il tablet fa la differenza?

Il tablet fa la differenza?

Don Alberto Zanini è un prete salesiano che insegna all’Istituto Agnelli ed è  responsabile didattico  del progetto Juventus College, un Liceo Scientifico particolare, disegnato per permettere ai ragazzi di poter continuare a studiare mentre si allenano e coltivano il loro talento sportivo. Ci siamo incontrati a settembre 2013: i ragazzi del Liceo Juventus hanno a disposizione tecnologie avanzate ma non è sempre facile coinvolgerli, vista l’eccezionalità dell’esperienza che vivono. La scommessa sta proprio nel capire se  le tecnologie, possono  dare una…

Leggi tutto Leggi tutto

La scuola senza futuro

La scuola senza futuro

[:it]Il libro di Norberto Bottani “Requiem per la scuola? Ripensare il futuro dell’istruzione” affronta una questione centrale per descrivere i sistemi di istruzione nel mondo, ovvero che  si tratti di sistemi equi e giusti, in grado di ridurre le discriminazioni sociali, ma la triste conclusione è che  la scuola ha tradito questa promessa.  Bottani, già funzionario OCSE è un esperto di educazione e di sistemi di valutazione: il suo libro contiene molte domande e poche risposte. Le metafore da dissesto…

Leggi tutto Leggi tutto

Analfabeti laureati

Analfabeti laureati

[:it]Sul numero di aprile 2011 di Linus, David Binussa evidenzia alcuni dati allarmanti dal rapporto INVALSI 2010: “cinque italiani su 100 tra i 14 e 65 anni non sanno distinguere una lettera dall’altra oppure una cifra dall’altra. Trentotto su cento lo sanno fare, ma riescono solo con difficoltà a interpretare una scritta o una cifra. [..] Trentatré superano questa condizione ma non vanno molto oltre. Significa che un testo scritto su un qualsiasi giornale a grande tiratura [..] risulta oltre…

Leggi tutto Leggi tutto

Da Facebook a Franti

Da Facebook a Franti

[:it] Aula in una scuola della Virginia Image of rob shenk from flickr thanks! La puntata della trasmissione Report intitolata “Come tu mi insegni” del 19 aprile 2009 tracciava un quadro disperante della scuola e delle università italiane.. riduzione del personale, edifici fatiscenti, dirigenti che hanno attuato l’autonomia in modo un po’ troppo personalistico, ispezioni inutili, direttori regionali insabbiatori, concorsi truccati…  senza parlare delle riformicchie a metà e del fatto che la scuola non ha i mezzi e le forze…

Leggi tutto Leggi tutto