Educazione aperta: se non ora, quando?

Educazione aperta: se non ora, quando?

[Articolo scritto per Sapere Digitale 15 maggio 2022]

L’obiettivo n.4 dell’agenda 2030 impegna i governi a “fornire un’educazione di qualità, equa ed inclusiva, e opportunità di apprendimento per tutti”, gli stessi principi che sono alla base della definizione di Educazione aperta che “mira ad aumentare l’accesso all’istruzione, l’efficacia e l’equità attraverso la promozione della partecipazione e della co-creazione della conoscenza, in particolare da parte di gruppi emarginati e tradizionalmente sottorappresentati” 1.

La Raccomandazione UNESCO sulle Risorse Educative Aperte

L’Unesco ha emanato nel 2019 la raccomandazione sulle Risorse Educative Aperte2 in cui invita i governi e le istituzioni educative a creare politiche che facilitino lo sviluppo delle Risorse Educative Aperte, Open Education Resources –OER, e dell’Educazione Aperta – Open Education-OE. In particolare la Raccomandazione sulle OER identifica 5 obiettivi per i paesi membri.

  1. sviluppare la capacità delle parti interessate di creare, accedere, riutilizzare, adattare e ridistribuire le OER;
  2. sviluppare politiche di sostegno;
  3. incoraggiare OER di qualità inclusiva ed equa;
  4. promuovere la creazione di modelli di sostenibilità per le OER
  5. facilitare la cooperazione internazionale.

[Continua a leggere su Sapere Digitale]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.