[OER in Italy]Libri addio al Poli di Torino da La Stampa 30/08/2008

Addio libri di testo. Libri di carta nuovi di zecca che profumano di colla e di tipografia: da comprare e infilare negli zaini, da stropicciare e fotocopiare, da sottolineare tenendo sottomano il temperino per rifare la punta alla matita, mentre si preparano gli esami. E se nei licei i ragazzi sono alle prese con il caro libri, al Politecnico trionfa l’era della «dematerializzazione». L’editoria fatta di libri di carta continua ad esistere, ma anno dopo anno subisce mazzate sempre più forti e occupa, quanto a materiali necessari allo studio, un posto sempre più piccolo.<br>
<a href=”http://www.lastampa.it/_web/cmstp/tmplrubriche/tecnologia/grubrica.asp?ID_blog=30&amp;ID_articolo=5052&amp;ID_sezione=38&amp;sezione=News”>leggi qui il seguito</a>

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *