[:it]yet another 2.0 conference[:en]yet another 2.0 conference[:]

[:it]yet another 2.0 conference[:en]yet another 2.0 conference[:]

[:it]Ebbene si, persevero. oggi sono stata alla conferenza enterprise 2.0 organizzata dall’Università dell’Insubria. Non saprei che cosa raccontare. La devo smettere. Trovo sempre più irritante l’equazione nuovo=bello, il web 1.0 che non permetteva la partecipazione e con il 2.0 cambia tutto. Salvo poi presentare un decalogo di consigli per animare le comunità web che sono sempre quelli da almeno dieci anni, o dire che la social network analys permette di capire che non sempre le persone più pagate sono effettivamente quelle che fanno girare l’organizzazione, di gatekeeper nelle organizzazioni se ne parlava gia’ da un bel po’. E auspicare che i manager usino facebook per capire cos’e’ davvero il web 2.0 mi sembra autolesionista… vale la pena di leggersi questo articolo del Guardian di gennaio 2008 –With friends like these ..
Insomma l’entusiasmo e la passione sono importanti, ma un po’ di sano scetticismo e pensiero indipendente ogni tanto ci vorrebbe…[:en]

Yes, I continued.Today I was at enterprise 2.0 conference organanized by the Università dell’Insubria. I don’t know what to tell about it. I have to stop going to these conferences. It’s more and more irritating the equation new=goodl, and the story about the web 1.0 didn’t allow participation and with the 2.0 everything changed. But the decalogue about how to manage an online community is always the same from ten years, as also we already know that social network analys allows to understand that the most payed people inside an organization aren’t the ones make the organization run: gatekeeper inside organizations aren’t a news. To wish managers use facebook for understanding web 2.0 it seems to me very dangerous, it worths reading this article from the Guardian di gennaio 2008 –With friends like these ..
Enthusiasm and passion are very important, but a sane skepticism and indipendent thinking, are useful too…

[:]

One thought on “[:it]yet another 2.0 conference[:en]yet another 2.0 conference[:]

  1. Interessante l’articolo del Guardian.
    Certo che sapere sempre “cosa c’è dietro” è una gran fatica, anche se effettivamente dovremmo imporci di farlo sempre più spesso.
    Però, tutto sommato, leggere i blog degli amici (e quindi … il web 2.0….) serve anche a questo, no?
    😉

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.