[:it][BambiniVivaci] Il patto sulla salute mentale dell’Unione Europea[:]

[:it][BambiniVivaci] Il patto sulla salute mentale dell’Unione Europea[:]

[:it]E’ stato siglato il 13 giugno il patto sulla salute mentale.<br>
I dati presentati sul dossier sono impressionanti: 50 milioni di europei soffrono di disturbi mentali (circa l’11) e la depressione è la maggior causa di suicidio. In Europa c’e’ un suicidio ogni 9 minuti.<br>
<br>
La seconda priorità è rivolta ai giovani e all’educazione: circa il 50% dei disturbi mentali ha orgine nell’adolescenza, pari a circa un 10-20% di incidenza sui giovani, soprattutto nelle fasce di popolazione svantaggiate. Le azioni suggerite per le politiche sono:<br>
<br>
– Assicurare interventi precoci attraverso il sistema educativo<br>
– Fornire programmi per l’educazione dei genitori<br>
– Promuore la formazione di professionisti che operano nel campo della salute, dell’educazione e dei giovani e altri settori interessati alla salute mentale e al benessere<br>
– Promuovere l’integrazione di apprendimento socio-emozionale nelle attività curriculari ed extracurriculari fin dalla scuola materna<br>
– Programmi per prevenire abusi, bullismo, violenza verso i giovani e il rischio di esclusione sociale<br>
– Promuovere la partecipazione.<br>
<br>
<br>
Qui sono disponibli tutte le informazioni:<br>
<br>
http://www.governo.it/GovernoInforma/Dossier/salute_mentale/index.html<br>
<br>
Non ci resta che sperare che dato che il costo della depressione è stimato intorno ai 118 miliardi di euro per l’Unione Europea, se ne investano almeno un decimo per fare davvero della prevenzione.[:]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.