La fine di Slideshare e i miei diritti

La fine di Slideshare e i miei diritti

Sono un’affezionata utente di Slideshare: ho iniziato a caricare le mie presentazioni nel 2008. Erano i primi tempi in cui gli oratori a volte abusavano del supporto delle slide ai loro discorsi (ricordo molte presentazioni mortifere)

Slideshare era gratuito e permetteva di condividere contenuti attraverso la rete (google drive non c’era ancora) e si poteva anche aggiungere la licenza creative commons.. e per questo era abbastanza diffuso fra gli attivisti dell’open.

Poi qualcosa ha cominciato ad andare storto, ad esempio la ricerca funzionava male ma era comunque accettabile. Nel 2012, Linkedin ha acquisito Slideshare: tuttora è abbastanza semplice arricchire il proprio profilo linkedin, inserendo le proprie slide. Il passaggio non è stato indolore perché bisognava avere un profilo linkedin e ci volevano sempre due o tre tentativi per essere loggati. Nel frattempo l’upload dava problemi .. comunque con un po’ di pazienza funzionava. Non ho mai trovato alternative valide o convincenti per cui sono rimasta li. Poi c’è stata l’invasione dello spam… centinaia di commenti inutili da cancellare.

Infine nel 2020, Linkedin — nel frattempo acquisito da Microsoft, vende Slideshare a Scribd: porta in dote 40 milioni di documenti e 100 milioni visitatori mese. Naturalmente negli annunci, Scribd dichiara che non cambierà nulla per gli utenti, Slideshare continuerà ad essere gratuita ed è tuttora così. Anche se la piattaforma funziona male: chiede mille volte di accettare i cookies, ho perso nome e cognome ed è impossibile modificare la mia pagina personale.

Ma la vera sorprese è scoprire che non si può più fare il download delle presentazioni, perché da Settembre 2021, i contenuti che sono su quella piattaforma da più di tre mesi sono diventati di proprietà di Scribd, Per fare un download ora serve un account Scribd, che dopo due mesi di prova diventerà a pagamento (10.99 $ al mese).

Ecco cosa dice la pagina di assistenza in italiano

Perché ho bisogno di un account Scribd per usare SlideShare?
Per ottenere il massimo da SlideShare e accedere a tutte le funzioni di SlideShare, è necessario creare un account Scribd. Collegare un account Scribd ci aiuterà a consigliare meglio i contenuti pertinenti sia da SlideShare che dalle librerie di Scribd.

A partire da settembre 2021, un abbonamento Scribd è necessario per scaricare i contenuti di SlideShare direttamente sul tuo dispositivo. Navigare, visualizzare e caricare contenuti su SlideShare rimane gratuito per tutti gli utenti. Per maggiori informazioni, leggi il nostro post sul blog sui vantaggi di un account Scribd e sugli interessanti miglioramenti in arrivo per SlideShare.

Ora potrei sbagliarmi, ma credo proprio di non aver mai ricevuto da Scribd una mail che mi informasse e mi dicesse: guarda che se lasci le tue presentazioni su slideshare, noi le venderemo. E in ogni caso un passaggio del genere doveva per forza avere la mia autorizzazione.

Sto per cancellare account e presentazioni… e ci tenevo a condividere questa cosa, perché credo che molti come me siano inconsapevoli di questa variazione di condizioni d’uso.

Ho cercato un po’ ma non ho trovato piattaforme open che fornissero un servizio come questo, qualcuna gratis ma non open. Se avete suggerimenti sono molto ben accetti.

(Articolo pubblicato su Medium il 5 gennaio 2022)

Un pensiero su “La fine di Slideshare e i miei diritti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.